Cogliamo l’occasione per fare gli auguri di buon compleanno ad un grande attore, Edward Norton, che oggi spegne 49 candeline.

Nato a Boston, Norton si fa notare subito sul grande schermo nel 1996 con Schegge di paura con un’interpretazione che gli valse una candidatura agli Oscar e una vittoria ai Golden Globe come miglior attore non protagonista. 




Un altro titolo che fece guadagnare riconoscenze a Norton come attore fu senza dubbio American History X, pellicola del 1998 dedicata al tema della tensione sociale e del razzismo negli Stati Uniti che gli valse la sua seconda candidatura all’Oscar come miglior attore protagonista (soffiatogli poi da Roberto Benigni per La vita è bella). Leggiamoci qualche curiosità legata a questo film, uno dei migliori, a nostro avviso, di Norton, che ci regala un’interpretazione di grande spessore.

    • Il film fu girato all’inizio del 1997 e la sua uscita effettiva venne ritardata a causa di problemi legati alla post-produzione e all’editing;
    • Seth durante la partita di basket indossa una camicia con il numero 88. Il numero tra gli skinhead nazisti si riferisce all’ottava lettera dell’alfabeto quindi all’H, le due lettere sarebbero l’abbreviazione del saluto Heil Hitler.




    • La tavola calda in cui Derek e Danny vanno a fare colazione, prima che quest’ultimo vada a scuola, è stata utilizzata come location nelle riprese di svariati film, tra cui “Il grande Lebowski” (1998) e “Le iene” (1992).”
    • In questo film viene detta la parola “fuck” esattamente 214 volte.
    • Prima delle riprese, Edward Norton e Edward Furlong si sono rasati la testa per i loro ruoli. Edward Norton ha anche preso 14 kg di muscoli.
    • Il personaggio di Derek Vinyard è basato sulla vera vita dello skinhead Frank Meeink.
    • Il ruolo di Derek Vinyard è stato offerto anche a Joaquin Phoenix che però ha trovato l’oggetto del film di cattivo gusto declinando la proposta.




  • Edward Norton ha rifiutato una parte in “Salvate Il Soldato Ryan” (1998) per fare questo film.”
  • Il finale originale prevedeva come ultima scena l’immagine di Derek in piedi di fronte a uno specchio intento a rasarsi la testa, subito dopo la scoperta dell’assassinio di Danny. ma è stato rimosso per volere di Edward Norton.”