Titanic debuttò al cinema 20 anni fa, nel 1997, tuttavia una questione ancora ronza nell’orecchio dei fan e degli spettatori: perché Jack non poteva salire con Rose sul pezzo di porta dopo l’affondamento della nave? Tanti i commenti su quella scelta e sul dibattito se ci fosse lo spazio necessario. 

Il regista, James Cameron, in ultimo, ha dato la sua secca e definitiva risposta. In un’intervista con Vanity Fair, alla domanda “Perché Rose non fa spazio a Jack?” Cameron risponde “La risposta è molto semplice: perché a pagina 147 dello script c’è scritto che Jack muore. Facile. Fa un po’ ridere che si parli ancora di questa cosa vent’anni dopo. Ma mi fa capire che il film ha efficacemente creato nel pubblico tanto affiatamento per Jack e che è doloroso vederlo morire. Se fosse sopravvissuto, la fine sarebbe stata insensata. Il film tratta proprio della morte e della separazione: era necessario che morisse. Quindi poteva anche cascargli una ciminiera addosso, ma doveva morire. Si chiama arte, le cose accadono per ragioni artistiche, non prettamente fisiche”.




Aggiunge, inoltre, cercando di chiudere il dibattito sulla veridicità e realisticità della scena “sono stato in acqua con il pezzo di legno, facendovi stare persone per diversi giorni, cosicché galleggiasse bene per sorreggere una persona e impedisse che fosse sommersa dall’acqua a una temperatura di 28° per tre ore circa. Ed è ciò che succede nel film”.

Quindi, rassegnamoci, Jack doveva morire per forza  😥  altrimenti non avremmo avuto questa storia d’amore per la quale piangiamo ancora dopo vent’anni. 

Fonte: http://www.etonline.com/james-cameron-finally-reveals-why-rose-didnt-share-door-jack-end-titanic-91662